LA SATIRA

LA SATIRA

La definizione di satira va dettagliata sia rispetto alla categoria della comicità, del carnevalesco, dell'umorismo, dell'ironia e del sarcasmo, con cui peraltro condivide molti aspetti:

  • con il comico condivide la ricerca del ridicolo nella descrizione di fatti e persone,
  • con il carnevalesco condivide la componente "corrosiva" e scherzosa con cui denunciare impunemente,
  • con l'umorismo condivide la ricerca del paradossale e dello straniamento con cui produce spunti di riflessione morale,
  • con l'ironia condivide il metodo socratico di descrizione antifrasticamente decostruttiva,
  • con il sarcasmo condivide il ricorso peraltro limitato a modalità amare e scanzonate con cui mette in discussione ogni autorità costituita.

Essa si esprime in una zona comunicativa "di confine", infatti ha in genere un contenuto etico normalmente ascrivibile all'autore, ma invoca e ottiene generalmente la condivisione generale, facendo appello alle inclinazioni popolari; anche per questo spesso ne sono oggetto privilegiato personaggi della vita pubblica che occupano posizioni di potere.

Queste stesse caratteristiche sono state sottolineate dalla Corte di Cassazione che si è sentita in dovere di dare una definizione giuridica di cosa debba intendersi per satira:

« È quella manifestazione di pensiero talora di altissimo livello che nei tempi si è addossata il compito di castigare ridendo mores, ovvero di indicare alla pubblica opinione aspetti criticabili o esecrabili di persone, al fine di ottenere, mediante il riso suscitato, un esito finale di carattere etico, correttivo cioè verso il bene. »
(Prima sezione penale della Corte di Cassazione, sentenza n. 9246/2006)

mercoledì 6 novembre 2013

Il delitto non paga. Mai.


8 commenti:

  1. "Milioni di persone in tutto il mondo" mi pare decisamente eccessivo ed oltretutto improprio. Innanzitutto perché non sono milioni ma al massimo alcune decine di migliaia, e poi perché non sono "persone" nel senso più nobile del temine. Si va dal "boccalone/visionario" al "truffatore" passando per l'inevitabile "paranoico".

    RispondiElimina
  2. lo stercolario di Sanremo, l'accher IGNORANTE; LADRO; TRUFFATORE; MOLESTATORE; COGLIONE rosario FALSARIO marcianò, assieme al fratello antonio SCIACALLO marcianò è sempre più nei casini. QUANDO i due fratelli coglioni saranno in galera, la città dei fiori sarà più salubre.
    rosario FALSARIO: TUTTE la cazzate che hai scritto, TUTTE la diffamazioni, TUTTE le false identificazioni, TUTTE le molestie che hai fatto saranno visibili ad un'analisi forense del tuo dieco, anche quelle che CERDI di aver cancellato,
    Visto che NON CAPISCI UN CAZZO, ricordati che:
    Chi emina vento raccoglie tempesta
    Chi è causa del suo mai pianga se stesso

    RispondiElimina
  3. lo stercolario di Sanremo, l'accher IGNORANTE; LADRO; TRUFFATORE; MOLESTATORE; COGLIONE rosario FALSARIO marcianò, assieme al fratello antonio SCIACALLO marcianò è sempre più nei casini. QUANDO i due fratelli coglioni saranno in galera, la città dei fiori sarà più salubre.
    rosario FALSARIO: TUTTE la cazzate che hai scritto, TUTTE la diffamazioni, TUTTE le false identificazioni, TUTTE le molestie che hai fatto saranno visibili ad un'analisi forense del tuo disco, anche quelle che CREDI di aver cancellato,
    Visto che NON CAPISCI UN CAZZO, ricordati che:
    Chi emina vento raccoglie tempesta
    Chi è causa del suo mai pianga se stesso

    (correzioni) :-(

    RispondiElimina
  4. Mi domando quanti dei programmi installati sui PC dei fratellonzi siano in regola con le licenze d'uso. Mi sa che per i due acconguaglioni siano in arrivo guai anche su questo fronte ::

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo el panza7 novembre 2013 12:55

      Forse i soli sistemi operativi (ammesso che sterker non sappia craccare davvero)?
      STRAKER? PUPPA! E RIPUPPA

      Elimina
    2. The Foe-Hammer non loggato7 novembre 2013 17:21

      Mi sento di escludere che lo stercorario sappia crackare i computer. L'unica cosa che sa crackare sono i coglioni, specialmentede delle persone oneste e perbene che fanno il loro lavoro, mentre lui non fa un cazzo da mane a sera (per scelta), a parte sparare cazzate, raccontar palle inverosimili, taroccare (male) video e foto, oltre naturalmente a diffamare e calunniare chi non crede e/o denuncia le sue immonde menzogne ...

      Elimina
  5. Paolo el panza7 novembre 2013 13:05

    Ma la cosa fa notizia anche su altro:sul sequestro, lo sterkorarius ha detto la verità.
    Giuro, pensavo fosse l'ennesimo falso, tante menzogne ha detto e tanti falsi ha fatto.

    RispondiElimina
  6. Le sparapanzanate cosmiche dei fratelli marcianò si sono rivelate un boomerang nei loro stessi confronti. Non bisogna sprecare risorse per agire contro questi complottardi: basta aspettare che si tirino mazzate sui gingilletti con le loro stesse mani.

    RispondiElimina