LA SATIRA

LA SATIRA

La definizione di satira va dettagliata sia rispetto alla categoria della comicità, del carnevalesco, dell'umorismo, dell'ironia e del sarcasmo, con cui peraltro condivide molti aspetti:

  • con il comico condivide la ricerca del ridicolo nella descrizione di fatti e persone,
  • con il carnevalesco condivide la componente "corrosiva" e scherzosa con cui denunciare impunemente,
  • con l'umorismo condivide la ricerca del paradossale e dello straniamento con cui produce spunti di riflessione morale,
  • con l'ironia condivide il metodo socratico di descrizione antifrasticamente decostruttiva,
  • con il sarcasmo condivide il ricorso peraltro limitato a modalità amare e scanzonate con cui mette in discussione ogni autorità costituita.

Essa si esprime in una zona comunicativa "di confine", infatti ha in genere un contenuto etico normalmente ascrivibile all'autore, ma invoca e ottiene generalmente la condivisione generale, facendo appello alle inclinazioni popolari; anche per questo spesso ne sono oggetto privilegiato personaggi della vita pubblica che occupano posizioni di potere.

Queste stesse caratteristiche sono state sottolineate dalla Corte di Cassazione che si è sentita in dovere di dare una definizione giuridica di cosa debba intendersi per satira:

« È quella manifestazione di pensiero talora di altissimo livello che nei tempi si è addossata il compito di castigare ridendo mores, ovvero di indicare alla pubblica opinione aspetti criticabili o esecrabili di persone, al fine di ottenere, mediante il riso suscitato, un esito finale di carattere etico, correttivo cioè verso il bene. »
(Prima sezione penale della Corte di Cassazione, sentenza n. 9246/2006)

domenica 2 settembre 2012

Il mio primo 68°


WASP - Angelo NIGRELLI

17 commenti:

  1. Buon compleanno Angelo.
    Anche io fra qualche giorno compio gli anni

    RispondiElimina
  2. Buon compleanno Angelo,anche se il regalo più bello lo riceverai il 5 Ottobre :-)

    RispondiElimina
  3. Auguri!

    Ancora poco più di un mese e potrai scartare il regalo!!

    RispondiElimina
  4. cacchio 68? sinceramente non te li davo proprio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e 50 anni di contributi all'INPS...

      Elimina
    2. allora avvisaci quando fai il secondo 68°

      Elimina
  5. Grande Wasp, auguri.

    Ci si vede il 5 ottobre o giù di lì, vecchione che non sei altro :)

    RispondiElimina
  6. spero che tu non sopravviva ad un altro anno, anzi spero che tutti i soldi ke hai fatto da infame non ti bastino per comprarti le medicine.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dalle mie parti si dice che augurare ad altri la morte sia un modo per allungargliela a discapito della propria.

      Certo che siete proprio dei pezzenti inutili.

      Elimina
  7. Margotti Street7 settembre 2012 10:52

    @ Anonimo di nome e di fatto
    chi ti credi di essere: il Mago di Oz? Come lui fai solo la figura del buffone! E non dimenticare che gli auguri, buoni o cattivi, sono come i boomerang: ritornano sempre a chi li manda. Bene per bene, male per male.

    RispondiElimina
  8. ecco l'anonimo COGLIO (non sarà per caso rosario FALSARIO marcianò) che dimostra che per credere a rosario FALSARIO marcianò e alle scie chimiche >BISOGNA essere dei coglioni decerebrati (come lui)
    Rosario il 5 ottobre si avvicina e la puzza di MERDA (per come ti caghi sotto in vista della PRIMA condanna) aumenta nel terrazzino di vi Dante Alighieri (lo sai, vero COGLIONE, che il tuo indirizzo lo hai pubblicato tu?

    RispondiElimina
  9. Ma come si fa...in ritardo auguri.
    Ciao ragazzi, sono appassionato di meteo estremo.Cerco di affidarmi per la conoscenza dei fenomeni che osservo agli esperti,un po' come dice Paolo Attivissimo( sul cui Disinformatico, nonostante le spiegazioni ottenute sul blog, credo di Nico, non riesco a commentare ).Data questa passione gli occhi al cielo li alzo spesso.Stamattina notavo dei cirri magnifici sul nord Toscana.
    Ho fatto,nel tempo svariate foto.Tra cui una tromba marina vicino all'isola Gorgona lo scorso Settembre (non sono stato particolarmente bravo in quell' occasione)mentre me ne andavo alla Maddalena da Livorno.
    Non ho mai notato nulla di anomalo in relazione alle scie degli aerei.

    Ps: ma il signore che citate,è quello che sostiene( PUBBLICAMENTE) la cura dei tumori col bicarbonato...mi domando se i giudici in caso affermativo sanno di questa cosa.

    NESSUNO

    RispondiElimina