LA SATIRA

LA SATIRA

La definizione di satira va dettagliata sia rispetto alla categoria della comicità, del carnevalesco, dell'umorismo, dell'ironia e del sarcasmo, con cui peraltro condivide molti aspetti:

  • con il comico condivide la ricerca del ridicolo nella descrizione di fatti e persone,
  • con il carnevalesco condivide la componente "corrosiva" e scherzosa con cui denunciare impunemente,
  • con l'umorismo condivide la ricerca del paradossale e dello straniamento con cui produce spunti di riflessione morale,
  • con l'ironia condivide il metodo socratico di descrizione antifrasticamente decostruttiva,
  • con il sarcasmo condivide il ricorso peraltro limitato a modalità amare e scanzonate con cui mette in discussione ogni autorità costituita.

Essa si esprime in una zona comunicativa "di confine", infatti ha in genere un contenuto etico normalmente ascrivibile all'autore, ma invoca e ottiene generalmente la condivisione generale, facendo appello alle inclinazioni popolari; anche per questo spesso ne sono oggetto privilegiato personaggi della vita pubblica che occupano posizioni di potere.

Queste stesse caratteristiche sono state sottolineate dalla Corte di Cassazione che si è sentita in dovere di dare una definizione giuridica di cosa debba intendersi per satira:

« È quella manifestazione di pensiero talora di altissimo livello che nei tempi si è addossata il compito di castigare ridendo mores, ovvero di indicare alla pubblica opinione aspetti criticabili o esecrabili di persone, al fine di ottenere, mediante il riso suscitato, un esito finale di carattere etico, correttivo cioè verso il bene. »
(Prima sezione penale della Corte di Cassazione, sentenza n. 9246/2006)

martedì 18 ottobre 2011

NORMALITÀ SANREMESE

Il cielo su Sanremo, in questi giorni, è stato abbastanza buono e "normale" con qualche nuvola, molto azzurro, qualche bella scia (a volte veramente spettacolare: bianchissima sullo sfondo limpido del cielo).
La seguente è una foto del 10 ottobre, ore 16:34 e ritrae il cielo (quasi) sopra il famoso terrazzino: come si vede bene il cielo è azzurro, con qualche nuvoletta.


Passiamo a domenica 16 ottobre. Secondo la malalingua locale:


e allora facciamolo contento: sciona venefica tutta bario e morgelloni e nanomunghi, controllata tramite onde elf-ulf-gulp-e-salaminchia sparate da questa mega antenna ammazza-antenati:


Il buon eSSSe mi ha battuto sul tempo (ero impegnato nel rifacimento del blog) così approfitto del suo commento e lo ribadisco:


Qui, in effetti, domenica qualche scia si è ben vista, soprattutto nelle ore centrali della giornata; quasi niente nel pomeriggio inoltrato.
Giudicate voi se questo è un "cielo infernale, cadaverico" o se di cadaverico non c'è rimasto che il cervello di czretino:


Qui di seguito, siori e siore, si può ammirare Nibiru in tutto il suo luccicore (a dx nella foto):


Qui sotto, oltre a Nibiru (che persiste) c'è anche una bella astronave rettiliana mimetizzata in una macchia bianca:


E non ditemi che si tratta di obiettivo sporco, anche qui:


Basta con le belinate. Eccovi un bel fiore omaggio dalla Città dei Fiori (una volta... ora un po' meno).


Chi è Straker, lo Stercorarius sanremensis?  clicca qui!

WASP

9 commenti:

  1. Questi più che nibiru avrebbero bisogno di 'nabira.

    RispondiElimina
  2. 'nabira in due...

    RispondiElimina
  3. Paolo el panza18 ottobre 2011 15:03

    Mancano foto di gatti! ;)
    E naturalmente STRAKER? PUPPA!

    RispondiElimina
  4. che spettacolo terribile: cielo bianco abbagliante, gelatinoso e cirrotico...

    RispondiElimina
  5. Perché le pippe non valgono? Complotto!!

    Saluti dalle Alpi Lepontine dove il cielo è blu e Nabira è a portata di mano.

    Anzi, se qualcuno potrebbe fare un salto a irrorare un po' di carbonato di calcio mi farebbe pure un piacere. :)

    RispondiElimina
  6. Ti manderei volentieri straker e il fratello czretino... loro vedono cieli assassini ovunque!
    Peccato che non schiodano mai il sedere dalla poltroncina di fronte al computer, 'sti balordi!

    RispondiElimina
  7. Bello il nuovo blog, la sostanza non cambia.
    @Geo
    Anzi, se qualcuno potrebbe fare un salto a irrorare

    semmai potesse...

    RispondiElimina
  8. Anche Caparezza nell'NWO?

    http://tinyurl.com/6y9aok9

    RispondiElimina
  9. Ahahah...giuro che "se potrebbe" è una vita che non mi usciva più :D

    Al posto di scrivere strzate, dovrei calcificare i suoli. Ma siccome sopra la testa mi passa un'aviostrada (passatemi il termine, se non esiste...) speravo in una nebbia di ricaduta di carbonati LOL

    PS WASP "Sti balordi" mi sembra un vezzeggiativo... non è che ti stai affezionando ai fratelli eheheh

    RispondiElimina